Maggio 2007
 Si ringrazia Ivana Niccolai che con i suoi studi sulle tassellazioni di Penrose ha promosso ed indirizzato la ricerca che ha reso possibile questa mostra. Siamo molto grati anche alle tartarughe del MUTAR che, aderendo  con entusiasmo all'iniziativa, hanno fornito preziose ed inedite notizie sulla singolare forma di vita del loro micromondo virtuale che qui presentata.  Grazie a loro, infatti, potrete conoscere ed approfondire anche voi i meccanismi penrosiani con cui questa mirabile creatura bidimensionale, con le sue colorate colonie che si rinnovano  di generazione in generazione, fa fiorire in fantastiche configurazioni i piani sconfinati dell'arcipelago di  Tartalandia.